Laboratori Permanenti // Fivizzano27

24/09 - 27/09

Ecco i laboratori permanenti che si svolgeranno a fivizzano27 nell’anno 2018-2019!
Di seguito le info pratiche e i giorni.

Per ogni Lab ci sarà un incontro di prova.
Potete scrivere direttamente alle mail di riferimento sotto elencate.
✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨

>>> LA SMARGINATURA <<<
Laboratorio condotto da TONY ALLOTTA

Ogni lunedì dalle 21:00 alle 23:00
per maggiori info scrivere a toniallotta@gmail.com

Laboratorio teatrale sull’arte del nascondersi e della sparizione ispirato all’invenzione di esistenze altre da parte di Elena Ferrante, Romain Gary, Fernando Pessoa.

La proposta di questo laboratorio teatrale parte dall’annosa questione sull’identità di un personaggio, sulle caratteristiche che ne definiscono la personalità, le azioni che compie e il coincidere o meno dell’interprete scenico con queste qualità.

La storia letteraria e le misteriose biografie create dai tre illustri mentori proposti per questo percorso di formazione e ricerca scenica, Elena Ferrante, Romain Gary e Fernando Pessoa, ci raccontano una fascinazione che nasce dalla non coincidenza con le loro reali esistenze ma con la loro creazione massima che si realizza con la sparizione dell’artista, donna o uomo che sia, e la cancellazione delle tracce attraverso opere in cui compaiono temi e figure ricorrenti e in continua trasformazione e contraddizione. L’analisi e la messa in scena di brani tratti dalle opere di queste tre enigmatiche figure e delle vite da loro stessi inventate saranno il punto di partenza per giungere alla riscrittura da parte di ogni singolo partecipante della propria biografia. Una reinvenzione del proprio vissuto che contenga elementi reali e solidi ma che si spinga oltre, nella finzione e nella creazione di creature scontornate e irresistibili.
I testi prodotti durante il laboratorio, che dovranno restare anonimi, saranno sorteggiati tra le partecipanti e i partecipanti che partendo dall’individuazione di coincidenze e distanze con il proprio vissuto riscriveranno con il proprio corpo e i propri sensi un’altra vita.
✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨

>>> LA SACRA FAMIGLIA <<<
Laboratorio condotto da FIORA BLASI E LUISA MERLONI

Ogni mercoledì dalle 17:30 alle 20:00
per maggiori info scrivere a _ lu.merloni@gmail.com o blasifiora@gmail.com

Il laboratorio sarà un’occasione di studio e di gioco a partire dall’insidioso tema della famiglia.
La famiglia è sempre stata una grande fonte d’ispirazione, un teatrino in cui ognuno recita il suo ruolo, un palcoscenico di relazioni e conflitti: la scelta è quella di lavorare su scene di autori molto diversi fra loro in cui la famiglia è protagonista, per dare modo ai partecipanti di confrontarsi con molteplici forme e scritture. Il nostro desiderio è quello di proporre un lavoro in cui ci si appropri delle parole di altri, in un movimento che va dall’esterno all’interno, mettendo in gioco anche il proprio vissuto e la propria storia familiare. Dal nostro punto di vista un attore è sempre anche autore e le sue azioni e il suo pensiero devono essere il più possibile liberi e credibili, esprimendo delle scelte personali che di volta in volta si confrontano con un contesto (testo, regia, pubblico, partner…)In altre parole per scrivere bisogna saper leggere e per saper leggere è utile allenarsi a scrivere. I testi infatti saranno usati liberamente, a volte rotti e poi ritessuti a nostro vantaggio, ma al tempo stesso useremo noi stessi per dare vita a quelle determinate parole. Ogni tecnica, gioco e espediente è valido fra questi due poli di tensione: noi e il testo.

Elenco dei testi di riferimento: E’ ancora tempesta di Peter Handke; L’inappetenza di R. Spregelburd; Sterminio di Schwab; Sallinger di B. Maria-Koltes.
✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨

>>> PUT PEOPLE IN A BOX <<<
Laboratorio condotto da MARTINA BADILUZZI

Ogni mercoledì dalle 20:00 alle 22:30
per maggiori info scrivere a _ martinabadiluzzi@gmail.com

Put people in a box = ETICHETTARE: Definire qlcu. o qlco. in un certo modo, attribuendogli sommariamente una certa qualifica.

Put people in a box, significa letteralmente “mettere le persone in una scatola”, in italiano diremmo: etichettare qualcuno. Questo laboratorio teatrale usa ogni parola letteralmente, laboratorio: “Ambito di concreta verifica e di messa a punto per esperienze d’avanguardia, spec. in senso politico-sociale ma anche artistico e letterario (con sign. affine a ‘seminario’)”.

Ciascun partecipante è chiamato a utilizzare il proprio corpo e le proprie narrazioni come atto politico, ci ispireremo in parte a ciò che facevano le donne coi gruppi di autocoscienza e dall’altra in maniera performativa costruiremo la nostra narrazione collettiva. Partiremo dai vostri testi, dalla vostra musica, dai vostri corpi e biografie, dalle letture (teatrali e non) che amate per riflettere su ciò che decideremo di fare, scrivere e raccontare.

COSA FAREMO: danzeremo, parleremo, reciteremo monologhi e dialoghi, vestiremo i panni di altri, ci travestiremo e scriveremo.

A CHI È RIVOLTO: a chiunque sia desideroso di mettersi in gioco, menti aperte.
✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨✨

>>> TESTI SVELATI <<<
Laboratorio condotto da ELENZA FAZIO

Ogni giovedì dalle 19:00 alle 21:00
per maggiori info scrivere a _ elenafazio@yahoo.it

Laboratorio teatrale sulla drammaturgia femminile
Dar corpo e voce alla letteratura, all’arte e alla storia delle donne attraverso la pratica teatrale con un approccio in ottica di genere.

Laboratorio di recitazione in ottica di genere con rappresentazione finale aperta al pubblico, dedicato alla drammaturgia femminile contemporanea, con approfondimenti teorici sulla storia delle donne, sul femminismo, sulle politiche contro la violenza di genere, sul contributo femminile alla drammaturgia e all’arte in generale.

Il percorso ha lo scopo di:
– scoprire testi contemporanei della drammaturgia femminile attraverso le tecniche teatrali.
– Approfondire in modo critico e contestualizzare storicamente le opere e le autrici affrontate con esperte/i di letteratura, drammaturgia, giornalismo, politica femminile e cultura in ottica di genere.
– Fornire agli/alle studenti/esse dei materiali recitativi utili e innovativi al fine di eventuali provini/audizioni.
– Condividere con il pubblico i materiali allestiti durante il laboratorio attraverso una messa in scena di fine percorso.

Il laboratorio è rivolto ad attori e attrici professionisti/e, a studenti/esse di teatro, a quanti/e desiderino concedersi uno spazio di riflessione sulla questione femminile acquisendo degli strumenti di indagine concreti e consapevoli attraverso il teatro.

E’ prevista la collaborazione con i docenti:
Angela Sajeva (Attrice, Storyteller, Formatrice teatrale)
Leonardo Gambardella (Attore, Formatore teatrale, Insegnante accreditato di Metodo Linklater)